FAQ | Nutella Parliamo di qualità

Domande frequenti

 

Nutella® risponde

LO ZUCCHERO DI NUTELLA®

icon

Che tipo di zucchero utilizzate per la produzione di Nutella®?

Lo zucchero che acquistiamo a livello globale può essere indicativamente suddiviso come segue: 75% zucchero da barbabietola e 25% zucchero di canna raffinato.

L'OLIO DI PALMA DI NUTELLA®

icon

L'olio di palma ha effetti negativi sulla salute?

Contrariamente ad alcune opinioni opportunistiche, non è corretto affermare che l'olio di palma sia dannoso per la salute umana. Ferrero ha sempre prestato grande attenzione sia alla qualità dei suoi prodotti che alle materie prime. L'olio di palma viene utilizzato essenzialmente per via dell'origine naturale; la sua struttura è ideale per prodotti dolciari e creme spalmabili e, di conseguenza, rende non necessario l'utilizzo di grassi idrogenati. L'olio di palma viene utilizzato in alimentazione umana da migliaia di anni. Molti studi scientifici confermano la neutralità degli effetti dell'olio di palma sul metabolismo nell'ambito di una dieta equilibrata.

icon

Gli oli vegetali presenti in Nutella® sono idrogenati?

No. Nutella® contiene solo olio di palma, naturalmente estratto dal frutto della palma e utilizzato per conferire al prodotto la sua consistenza cremosa. In questo modo, non è necessario ricorrere al processo di idrogenazione che causerebbe la produzione di acidi grassi "trans", riconosciuti dalle autorità e dalla comunità scientifica come particolarmente nocivi per la salute.

icon

Nutella® è un prodotto sicuro per il consumatore?

Sì, Nutella® è assolutamente sicura. La salute e il benessere dei consumatori sono priorità assolute per Ferrero. Le accuse secondo cui Nutella® possa causare il cancro perché contiene olio di palma sono irresponsabili e prive di ogni fondamento scientifico.

icon

Perché la ricetta di Nutella® prevede l'uso dell'olio di palma?

L'olio di palma è l'opzione migliore per garantire che il prodotto abbia la giusta consistenza e struttura, inoltre non interferisce con i sapori caratteristici degli altri ingredienti. Ma l'aspetto più importante è che l'olio di palma non è sottoposto al processo di idrogenazione, attraverso il quale vengono prodotti acidi grassi trans, riconosciuti dalle autorità e dal mondo scientifico come particolarmente nocivi per la salute. Molti altri oli dovrebbero essere sottoposti a idrogenazione per raggiungere la consistenza necessaria per i nostri prodotti.

icon

L'EFSA ha mai citato Nutella® nelle sue raccomandazioni?

L'EFSA non ha mai menzionato Nutella® nelle sue raccomandazioni, né ha mai consigliato di interrompere il consumo di olio di palma. Inoltre, Nutella® non è mai stata tolta dagli scaffali dei supermercati di nessun paese.

icon

Che cos'è la "Ferrero Palm Oil Charter"?

La "Ferrero Palm Oil Charter" è una Carta nata per testimoniare il nostro impegno a favore dell'approvvigionamento sostenibile dell'olio di palma. Si tratta sostanzialmente di un insieme di linee guida per combattere la deforestazione e creare un equilibrio tra la tutela dell'ambiente, i bisogni della comunità e il vantaggio economico. I 10 obiettivi che Ferrero ha scelto di perseguire attraverso la Palm Oil Charter possono essere così riassunti:
 1. Tracciabilità della filiera
 2. Nessun insediamento in aree ad alto contenuto di carbonio (High Carbon Stock)
 3. Nessun ricorso agli incendi per il disboscamento
 4. Nessun insediamento in terreni torbosi
 5. Protezione delle specie a rischio di estinzione
 6. Monitoraggio delle emissioni di gas serra
 7. Rispetto dei diritti umani, incluso il FPIC – Free Prior Informed Consent
 8. Tutela dei diritti dei lavoratori
 9. Nessun utilizzo di paraquat (erbicida)
 10. Lotta alla corruzione
 Tutti i punti sono verificati attraverso la collaborazione con TFT.

icon

What is exactly the Ferrero Charter on Palm Oil?

The Ferrero Palm Oil Charter reflects our decision to strengthen our commitment for sustainable palm oil. It consists of a set of guidelines which aims to eradicate the main causes of deforestation, as well as creating a balance between environmental and social issues on the one hand, and profitability on the other. The 10 goals established by Ferrero in the Palm Oil Charter can be summarised as follows:

1. Supply chain traceability
2. Not clearing High Carbon Stock forests
3. Not using fire to clear land
4. Not planting on peat soils
5. Protection of endangered species
6. Monitoring of greenhouse gas emissions
7. Human rights enforcement, including FPIC – Free Prior Informed Consent
8. Enforcement of the rights of workers
9. No usage of Paraquat (herbicide)
10. Active fight against corruption

All these issues are reviewed in cooperation with TFT.

icon

L'olio di palma utilizzato nella produzione di Nutella® ha impatto sull'ambiente?

Già dal 2005, Ferrero è membro dell'RSPO (Roundtable on Sustainable Palm Oil), l'associazione che ha fissato i principi e criteri per promuovere la produzione e l'utilizzo di olio di palma sostenibile dal punto di vista ambientale e sociale. Da dicembre 2013, tutta la Nutella® prodotta nel mondo contiene solo olio di palma 100% certificato RSPO di tipo segregato. Ma la nostra attenzione va oltre la certificazione: abbiamo infatti deciso di rafforzare il nostro impegno attraverso la "Ferrero Palm Oil Charter", una "Carta" nata nel 2013 con l'obiettivo di esaminare le principali cause di deforestazione e creare un equilibrio tra tutela dell'ambiente, bisogno delle comunità locali, fattibilità e vantaggio economico. Inoltre, Ferrero sostiene attivamente il POIG, un'iniziativa multi-stakeholder che ha la missione di trasformare il settore dell'olio di palma e spezzare il legame tra l'olio di palma, la distruzione delle foreste e delle torbiere e la violazione dei diritti umani e del lavoro.

icon

Qual è l'opinione dell'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) sull'olio di palma?

Secondo le più recenti raccomandazioni dell'ESFA alcuni contaminanti termici (2MCPD, 3MCPD, GE) sono presenti in una vasta gamma di alimenti e sono stati trovati in quantità maggiori negli oli vegetali sottoposti ad alte temperature durante il processo di lavorazione. Questi contaminanti si formano proprio quando l'olio raggiunge una temperatura di oltre 200°C. L'EFSA ha riconosciuto che l'industria ha iniziato a ottimizzare i processi attraverso temperature più basse e che i risultati sono promettenti; tuttavia, spera di ottenere di più. Gli oli e i grassi hanno di conseguenza livelli di contaminanti decisamente più bassi rispetto a quelli standard disponibili sul mercato. Ciò rende possibile la creazione di prodotti con livelli di contaminanti minimi, perfettamente in linea con i parametri indicati dall'EFSA.

LE NOCCIOLE DI NUTELLA®

icon

Dove vengono acquistate le nocciole utilizzate nella produzione di Nutella®?

Le nocciole provengono principalmente da Turchia e Italia. Ferrero è tra i maggiori utilizzatori al mondo di nocciole e per questo ha adottato un piano che prevede di ottenere, entro il 2020, la tracciabilità del 100% delle nocciole utilizzate.

IL LATTE DI NUTELLA®

icon

Perchè usate latte in polvere in Nutella®?

Il latte in polvere è utilizzato nel cioccolato e nei prodotti dolciari per ragioni tecnologiche. La qualità del latte scremato in polvere dipende principalmente dalla qualità del latte fresco da cui deriva, che viene da noi selezionato in base a severi parametri qualitativi, a volte persino più restrittivi di quelli previsti dalla legge. 

IL CACAO DI NUTELLA​®

icon

Da dove proviene il cacao utilizzato nella produzione di Nutella®?

Il cacao di Nutella® proviene principalmente da Costa d'Avorio e Ghana. Le fave di cacao vengono poi lavorate direttamente nei nostri stabilimenti per ottenere la polvere di cacao.

icon

Il cacao utilizzato nella produzione di Nutella® ha impatto sull'ambiente?

Ferrero ha firmato Frameworks for Action, un impegno volto a porre fine alla deforestazione e a ripristinare le aree forestali in Costa d’Avorio e Ghana, paesi produttori di cacao. Attraverso l’applicazione di questi Frameworks il settore del cioccolato e del cacao metterà in atto sistemi di monitoraggio verificabili per la tracciabilità dalla piantagione al primo punto di acquisto. Il settore collaborerà inoltre con i governi della Costa d'Avorio e del Ghana, al fine di implementare un quadro nazionale efficace per la tracciabilità di tutti gli operatori della catena di fornitura. Allo stesso tempo Ferrero sta proseguendo le sue attività volte alla mappatura del 100% della filiera del cacao, così come l’attivazione di partnership per migliorare la qualità della vita degli agricoltori e delle loro comunità in collaborazione con partner come Save the Children e Fairtrade & Cooperative Union ECOOKIM.

icon

Nelle piantagioni di cacao dell'Africa Occidentale è molto diffuso lo sfruttamento del lavoro minorile. Qual è la posizione di Ferrero rispetto a questo problema?

In conformità con il Codice di Condotta Commerciale adottato, Ferrero conferma la propria ferma intenzione di contribuire all'eliminazione del lavoro minorile, partendo dalle sue forme peggiori, nonché di tutte le forme di schiavitù, del lavoro forzato o obbligatorio e del lavoro dei detenuti. Il Codice di Condotta Commerciale Ferrero si basa sui principi della Convenzione dell'ILO n. 138 riguardante l'età minima per l'accesso al lavoro e la Convenzione n. 182 sulle peggiori forme di lavoro minorile. Ferrero vigila affinché tutti i suoi fornitori rispettino i principi del suo Codice di Condotta. Il Codice di Condotta Commerciale Ferrero è disponibile qui. Approfondisci qui la posizione di Ferrero sul lavoro minorile nella filiera del cacao.